Steambros Investigations di Alastor Maverick & L.A. Mely - Dark Zone

May 29, 2020

 

Passione: 7  “Troppo deduttivo”

Originalità:  8 “Bello il caso”

Creazione del mondo: 8 “Ben fatto”

Caratterizzazione personaggi: 9 “Vivi”

Trama e Intreccio: 8 “Celata”                    

Incidenza del Fato: bassa

Copertina: 8 “Ottima”

Finale: 8 “Vulcanico”

 

 

Steambros Investigations: due fratelli detective in una vaporosa Londra vittoriana, serve altro per render affascinante un libro? Ci troviamo di fronte al primo romanzo di una trilogia: tre capitoli indipendenti legati dalla storia comune di sfondo. Il primo volume si legge molto volentieri grazie ad un buon ritmo e devo dire bravi ai due autori perché non si avvertono possibili cambi di stile dovuti alla scrittura a quattro mani. A mio avviso in questo primo volume la componente Steam ha poco spazio (ma mi han detto che è un crescere) e spesso i due fratelli sono deduttivi fino all’eccesso (preferisco quando il lettore viene portato per mano verso la soluzione) ma, nonostante questi piccole imperfezioni, la storia è sicuramente molto gradevole.

 

“Quando hai provato la fame, se trovi il paradiso tappi il naso e ingoi rospi pur di rimanerci”

 

I fratelli Hoyt sono ben caratterizzati in pregi e difetti e la loro storia personale ben congeniata, alcuni comportamenti forse un “tantino” forzati ma tutto sommato perdonabili (leggi lato femminile). I personaggi secondari sono ben gestiti e distinti. Il grande appunto che mi sento di fare è che una partita a senso unico, ho avvertito molto la mancanza di un antagonista sulla scacchiera

 

“avanti, fai la femmina civettuola e chiaccheraci”

 

Il finale è un vulcano che esplode inchiodando tutti con la soluzione del caso. Logico e credibile anche se come dicevo prima per i miei gusti troppo deduttivo.

 

“tanto più che questo foglietto si limita a dire frasi copiate da romanzi e giornali”

 

La costruzione del mondo manca della parte Vapore che la renda Steam ma la londra vittoriana è stata ricostruita molto bene.

 

“la curiosità uccise il gatto..”

 

L’incidenza del fato è bassa anche e a volte sembra mischiarsi col potere della deduzione.

 

“uscirono alla luce del giorno e montarono sul loro sidecar”

 

La copertina è molto bella ma promette quello steampunk che non ha riscontro effettivo nel romanzo.

 

“cosa frulla in quella tua testolina Mel?”

 

Il finale è un vulcano esplosivo molto bello che chiude perfettamente questo primo capitolo.

 

Consigliato a chi ama i gialli e non disdegna ambientazioni inusuali.

 

Ho gia gli altri due volumi a casa e li leggero di sicuro.

Please reload

Featured Review

Salto 2019

May 16, 2019

1/1
Please reload

Tag Cloud
Please reload

© 2016 Animadidrago.it. Proudly created with Wix.com

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Google+ B&W
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now