Le recensioni di Voi lettori.

(senza censure)

E siamo al secondo, ma non per importanza Roberto Saguatti con il suo NOCTUNARL della casa editrice Plesio.
Che dire, mi sono trovata ad accompagnare Ario nelle sue indagini, tra delitti e misteriosi messaggi, presa nella ragnatela tessuta da una abile mente. Un steampunk dalla consistenza solo apparentemente leggera, in cui dietro le righe il messaggio non è da sottovalutare. E già, ancora non ti conoscevo come autore, ma mi hai conquistata con la tua scrittura scorrevole e il tuo modo originalissimo di caratterizzare i personaggi solo scrivendo il loro nome. Ti seguirò con molto interesse...

L.C.

Nocturnal, di Roberto Saguatti, non è un semplice thriller dalle sfumature steampunk.

Intrigante e ricco di colpi di scena, questo libro è una continua rivelazione e, parallelamente, un’incognita. Metaforicamente parlando, lungo il percorso di lettura, ci si trova a raccogliere degli ingranaggi utili a far funzionare il macchinario che ci rivelerà antichi misteri e insospettabili burattinai.

Questo giallo steampunk mi ha lasciato molto: in primis, appena terminata la lettura mi ha lasciato una lunga riflessione interiore, combattuta nel capire se fossi daccordo o meno con quanto appena scoperto. Un paradosso, quello della percezione del bene e del male.

Princìpi morali, dei personaggi e del lettore, vengono messi in discussione più volte durante la lettura, che è al tempo stesso una narrazione del presente e una rivelazione del passato.

Inutile dire quanto siano spessamente caratterizzati i personaggi, specialmente principali, di Nocturnal. Con loro si instaura un rapporto mutevole man mano che si impara a conoscere il loro carattere e si scoprono i loro segreti.

La trama di Nocturnal è una fitta rete, tessuta con perizia i cui fili, fra vendetta e denuncia sociale, si intersecano con vite e vicende che, vergono alla fine in un’unica direzione.

La società di Tricantone, i cui ceti sociali sono esasperatamente diseguali, viene colpita da una serie di omicidi, il cui unico collegamento viene decretato da un nocturlabio, un orologio che funziona con le stelle.

Ponderate mosse e ignare pedine vengono condotte astutamente da un burattinaio insospettabile.

La storia, irta di colpi di scena, incognite e rivelazioni, sempre coerenti e con uno scopo ben preciso nella trama, incuriosisce il lettore che desidera ardentemente scoprire chi si cela dietro a tali efferati e sudiati omicidi, e conoscere il motivo delle macchinazioni ordite.

Alla fine, Roberto Saguatti, rivelerà al lettore molto di più.

T.B.

 

Ho appena terminato di leggere Nocturnal... Acquistato a Rimini Comix qualche settimana fa!
Volevo dirti che, anche se il genere non è quello che preferisco, l ho apprezzato...
Mi è piaciuta molto la storia di Ario.. E la sua caccia all assassino...
Mi sono sentito parte integrante della realtà selvaggia, polverosa e "vaporosa" di Tricantone  
Il Nocturnal è un aggeggio davvero affascinante!
Sono Contento che Giordana continui a puntare su autori come te   

N.M.

 

Ho letto con grande piacere "Nocturnal". Il mio primo metro di giudizio su un libro e se suscita nel lettore il desiderio di sfogliare una pagina dietro l'altra inseguendo la storia. Questo è accaduto ed è il primo merito, il più importante. Poi sono affascinanti le ambientazioni e la visione di un altro mondo così lontano ma così vicino al nostro. Insomma un libro intrigante e affascinante dall'intreccio scorrevole e intelligente. Lo consiglierò agli amici!

D.F.

"Ci tengo a dirti che il tuo libro mi ha tenuto una buonissima compagnia, una lettura veramente piacevole, unica pecca è troppo corto comunque è scritto davvero bene. La storia è bella e ben costruita. Per la domanda che mi hai fatto quando l'ho comprato ti rispondo che la cosa più pericolosa è da un parte la mente di chi manovra, indipendentemente dal fatto che sia con intenti lussuriosi o violenti; dall'altra, la mente di chi si lascia irretire e manipolare troppo ingenuamente"

A.B.

"Ho finito ieri nocturnal, mi è piaciuto molto"

A.G.

"Finito Nocturnal. Come romanzo è decisamente migliore del precedente e il finale si apre anche a qualche opinione etica. In generale comunque, ripeto che è un gran romanzo. Sei riuscito a farmi provare empatia per la "villain""

F.G.

 

"Molto belli i nomi dei personaggi, coinvolgente la trama, scritto in un italiano

molto scorrevole e mai noioso. Ti invoglia a leggerlo, bellissimo il finale.

Il prossimo più lungo delle 150 pagg. altrimenti finisce troppo presto.."

L.B.

"Che dire, le mie letture Fantasy erano ferme a “Il Signore degli Anelli” all’epoca del liceo, primo e unico libro di questo genere da me letto per anni. Dopo aver conosciuto Roberto Saguatti mi sono sparato Stoneland 1-2 e Felsina Dracones. Belli!! Da leggere assolutamente, se sono piaciuti a me che non sono un fanatico di questo genere non oso pensare alla goduria che ne possano trarre gli appassionati.
Arriva poi questo nuovo libro, Nocturnal, uno Steampunk. 
“Cazzo è?”
La mia ignoranza è abissale! Inizio a pensare che Roberto anche se non beve vino si fa di qualcosa di più forte. 
La cosa che più mi convince a leggerlo è che è “consigliato a un pubblico adulto”.

Un misto di intrighi, sesso, omicidi, doppi giochi che alla fine ti prendono e ti lasciano col fiato sospeso sino al gran finale. Il tutto in un ambiente surreale, ben costruito e popolato da personaggi caratterizzati alla perfezione."

C.S.

© 2016 Animadidrago.it. Proudly created with Wix.com

  • Facebook B&W
  • Twitter B&W
  • Google+ B&W
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now